Donne CGIL CISL UIL Emilia-Romagna ricordano la lotta a suon di contratti

Donne CGIL CISL UIL Emilia-Romagna ricordano la lotta a suon di contratti

INFORMAZIONI FNP ER

25/11/2020



DONNE. CGIL CISL UIL EMILIA-R. RICORDANO LOTTA A SUON DI CONTRATTI

"VIOLENZA SI MANIFESTA ANCHE IN LUOGHI DI LAVORO" (DIRE) Bologna, 24 nov. - La mancanza, la perdita o, peggio ancora, la rinuncia ad un posto di lavoro; la precarieta' dell'occupazione femminile; part-time involontari e imposti dal datore di lavoro. La violenza contro le donne non e' soltanto quella fisica, ma puo' manifestarsi in tanti modi: da quella psicologica a quella domestica, da quella economica e del lavoro a quella pubblica. Lo sanno bene Cgil, Cisl e Uil dell'Emilia-Romagna che alla vigilia della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne ribadiscono la priorita' del loro operato, ossia l'impegno nei luoghi della contrattazione con aziende ed enti, pubblici e privati. Le sigle infatti, come rivendicano in una nota congiunta, stanno portando avanti con la Regione Emilia-Romagna accordi per definire un Patto per il lavoro e per il clima che favorisca l'occupazione femminile e le misure correlate che lo sostengano.
I sindacati, ancora, dialogano con le istituzioni pubbliche, per migliorare la qualita' della vita e dei servizi di welfare dei nostri territori; con le parti datoriali e le aziende, per sottoscrivere contratti ed accordi. Tutte azioni "per contrattare lavoro, diritti e parita', finalizzati a prevenire, o contrastare, ogni forma di discriminazione o anche fenomeni di molestie. Insieme, per prendere parola, partendo dal lavoro, dai diritti e dalla dignita' di ognuna". L'importanza "economica e sociale del lavoro delle donne, qualsiasi sia l'ambito in cui si esplichi, e' manifesta- continuano le sigle- e lo e' ancor piu' in questo periodo di drammatica pandemia, visto che l'emergenza sanitaria che ha colpito pesantemente anche il lavoro, si e' abbattuta in particolare sul lavoro delle donne".